TEATRO ARCIMBOLDI
La stagione
Musica leggera 

Fiorella Mannoia "Combattente Tour"



Mentre il video sta per raggiungere 12 milioni di visualizzazioni su YouTube, arrivano la certificazione Oro per “Che sia benedetta”, il brano presentato da Fiorella Mannoia alla 67^ Edizione del Festival di Sanremo, e la certificazione Platino per l’album “COMBATTENTE”, ora disponibile nella versione speciale “sanremese” in doppio cd.

PROGRAMMA

E nel frattempo, dopo il successo della prima parte di “COMBATTENTE IL TOUR” dello scorso inverno, anche le date teatrali di primavera di Fiorella continuano a registrare il tutto esaurito in prevendita e, vista la straordinaria richiesta, si aggiungono la seconda replica a Genova, la quarta a Roma e la quarta a Milano per il gran finale del tour nei teatri: il 28 maggio al Teatro Carlo Felice di Genova, il 30 maggio all’Auditorium Parco della Musica di Roma e il 31 maggio al Teatro degli Arcimboldi di Milano.

 

Il successo tocca tutta l’Italia: sono già 3 le date nei teatri di Bari, Firenze, Bologna e Napoli e molte altre hanno già fatto registrare il tutto esaurito. “Che sia Benedetta”, continua a macinare visualizzazioni su Youtube, dove è arrivato al 1° posto delle tendenze musica, resta uno dei brani più trasmessi dalle radio, uno dei singoli più venduti sulle piattaforme digitali (classifica FIMI GFK), e ha ottenuto più di 1 milione e mezzo di streaming su Spotify.

 

Il brano, definito dalla stessa Fiorella "un inno alla vita", è contenuto nell’edizione speciale in doppio cd dell’album “COMBATTENTE” che ripercorre le tappe al Festival di Sanremo della carriera dell’Artista. Oltre ai brani di “Combattente” e a che “Che sia benedetta” nel doppio cd sono contenute anche la cover di “Sempre e per sempre” di Francesco De Gregori e i 4 successi “sanremesi” di Fiorella (“Caffè Nero Bollente” del 1981, “Come si cambia” del 1984, “Quello che le donne non dicono” del 1987, “Le notti di maggio” del 1988) registrate live nel corso di “Combattente Il Tour” e una bonus track, la cover di “La cura” di Franco Battiato, anch’essa in una versione live.



NOTE

Molte le “firme” che hanno collaborato alla realizzazione dell’album, autori della nuova generazione, ma anche storici nomi del cantautorato italiano: Ivano Fossati, con il quale Fiorella torna a collaborare dopo qualche anno, poi Giuliano Sangiorgi, Federica Abbate, Cheope, Fabrizio Moro, Amara, ma anche la stessa Fiorella Mannoia insieme a Bungaro e Cesare Chiodo.

Nell’album “Combattente” sarà contenuta anche “Perfetti Sconosciuti”, il brano scritto da Fiorella Mannoia con Cesare Chiodo e Bungaro e che le è valso (al suo debutto come autrice e interprete di una colonna sonora) il Nastro D’Argento 2016 per la “Migliore Canzone Originale” nell’omonimo film diretto da Paolo Genovese. Una ritrovata passione, quella per il cinema, per Fiorella, che presto tornerà sul grande schermo nel film di Michele Placido “7 Minuti”, nelle sale dal 3 novembre, in cui recita il ruolo di una delle protagoniste. “Combattente” arriva dopo il successo dei due precedenti progetti discografici: “Fiorella” (2014), il doppio album certificato Platino che raccoglie grandi successi del repertorio di Fiorella, cover di significativi brani della musica italiana e preziosi duetti, e “A te” (2013), l’album interamente dedicato alle straordinarie canzoni di Lucio Dalla, anch’esso certificato Platino e recentemente proposto in tour.

 

COMBATTENTI
L’album raccontato in video dalla regista Consuelo Catucci
Questo racconto per immagini, delle canzoni di Fiorella Mannoia, è scaturito dal primo ascolto dei brani del nuovo album. Ascoltandoli ho avuto la sensazione di guardare un film emotivo, un fluire di sensazioni e di vissuto, in cui ognuno si può rispecchiare. Ho cominciato ad avere dei flash di vita di qualcuno. Ne percepivo, nel racconto dei brani, i cambiamenti, i dolori, gli errori, gli ostacoli e soprattutto la volontà di non farsi mai abbattere. Da nulla. È quello che proviamo tutti ogni giorno a fare, non sempre ci riusciamo, ma è importante non smettere mai di farlo. È quello per cui lottano, le protagoniste di queste storie, che crescono, senza permettere alle circostanze di fermarle, spezzando quello che sembra un finale già’ scritto. Entrambe le storie, sono ambientate a Roma, a Corviale, un palazzo di 9 piani, lungo un km che racchiude storie ordinarie e straordinarie di resistenza. Fiorella si è prestata ad ospitare queste storie, rinunciando, cosa difficile per un clip musicale, completamente al playback. Vive ognuna delle storie, in modo defilato. Testimone di grandi cambiamenti.

Parte 1 – COMBATTENTE Ognuno di noi, ogni giorno, si trova a confrontarsi con dei limiti: i propri o quelli che ci impongono o circondano. È il nostro atteggiamento che ne determina la natura: possono essere degli ostacoli insormontabili che ci indicano un percorso da seguire, o delle sfide che ci permettono di travalicare le nostre possibilità’, rendendo possibile anche ciò che pensavamo che fosse impossibile. Un combattente non è un militare violento e prevaricante, ma ognuno di noi che conduce la sua silenziosa battaglia resistendo alle difficoltà mentre tenta di superarle: un combattente è una bambina che continua a cadere nel tentativo di alzarsi in piedi, un ragazzo che passa ore a calciare un pallone imparando a fare goal, una mamma che non abbandona il lavoro nonostante la fatica, un anziano che continua a camminare malgrado gli acciacchi. Le donne sono spesso definite il sesso debole, sembra che questa unica definizione possa contenere tutte le loro caratteristiche, eppure spesso sono i combattenti più tenaci, quelle che resistono a piccole e grandi discriminazioni ogni giorno, quelle che devono dimostrare sempre e comunque di saper far qualcosa a prescindere dall’ essere una donna. Questa è la storia di una combattente ragazzina che diventa donna, imparando con determinazione a non avere ostacoli ma possibilità.

Teatro Arcimboldi Web Site 2017 All Rights Reserved | COOKIE | CREDITS