TEATRO ARCIMBOLDI
La stagione
Danza su ghiaccio 

Lo Schiaccianoci On Ice



L'incantevole favola del Principe Schiaccianoci, celeberrima partitura di Tchaikovsky, è raccontata attraverso uno straordinario spettacolo su ghiaccio, fatto di coreografie mozzafiato, salti estremi e strabilianti acrobazie aeree.

PROGRAMMA

La più famosa Compagnia internazionale di danza su ghiaccio The Imperial Ice Stars farà il suo ritorno a Milano al Teatro degli Arcimboldi dal 17 al 22 gennaio 2017 con la nuova produzione de “Lo Schiaccianoci on Ice”, novità assoluta per il pubblico italiano.

“Lo Schiaccianoci On Ice” è un balletto classico raccontato attraverso un pattinaggio fatto di morbide coreografie, salti estremi ad alta velocità, stupefacenti piroette e strabilianti acrobazie aeree. Il pubblico rimane meravigliato per le imponenti scenografie, per gli straordinari effetti visivi e per gli sfarzosi costumi… e, non ultimo, per lo stupore di vedere un palcoscenico teatrale trasformato in una pista da ghiaccio dove i ballerini scivolano leggeri interpretando i personaggi di un affascinante racconto.

The Imperial Ice Stars torna in Italia dopo il successo delle ultime due Stagioni al Teatro degli Arcimboldi  (“Il Lago dei Cigni On Ice” – febbraio 2015 e “La Bella Addormentata on Ice” – febbraio 2016) e al Teatro Sistina di Roma (“Il Lago dei Cigni On Ice” – febbraio 2016) dove sono andati in scena con repliche per lo più esaurite e il pubblico in visibilio. Oltre 40.000 spettatori, fra adulti e bambini, hanno ammirato la magia delle versioni on ice di questi balletti classici su musiche di Tchaikovsky. Nel corso degli ultimi otto anni, The Imperial Ice Stars si sono esibiti davanti a quasi quattro milioni di persone nei cinque continenti e in alcune delle location più prestigiose al mondo, tra Ie quali la Royal Albert Hall e il Sadler’s Wells Theatre a Londra, il nuovissimo Marina Bay Sands Grand Theatre a Singapore, il Place des Arts a Montreal e la Piazza Rossa a Mosca.

 

Questa pluripremiata Compagnia si è costruita un seguito in tutto il mondo riscuotendo ampi consensi di pubblico e critica e creandosi, grazie alle proprie personalissime e sofisticate versioni su ghiaccio di balletti classici, una reputazione senza eguali. I precedenti tour (Cinderella on Ice, Sleeping Beauty on Ice, Swan Lake on Ice) sono stati applauditi e acclamati ovunque con standing ovation e recensioni a cinque stelle.

Per questa ultima sua produzione il direttore artistico e regista Tony Mercer, noto a livello internazionale come il principale creatore al mondo di questo genere di spettacoli, ancora una volta ha unito le proprie forze con la quattro volte campionessa del mondo di pattinaggio di figura e doppia medaglia d'oro olimpica Evgeny Platov e con il due volte campione del mondo doppio Maxim Staviski per creare coreografie sempre più mozzafiato con salti e lanci ad alta velocità e formidabili acrobazie combinate con la danza su ghiaccio più raffinata e sublime.

 

La compagnia è formata 26 pattinatori tutti campioni, olimpici o mondiali, che si sono conquistati una fama internazionale per le proprie abilità artistiche, fisiche e tecniche.

Basato sulla magnifica partitura di Tchaikovsky, “Lo Schiaccianoci On Ice”, novità assoluta per il pubblico italiano, è ambientato nel 1900 a San Pietroburgo e rimette in scena la fiaba classica russa della piccola Maria, che con il suo amore dona la vita al suo adorato schiaccianoci - il magico regalo di Natale del suo misterioso padrino. Iniziano così le avventure con il re dei topi, il principe incantato e la Fata Confetto. La storia de Lo Schiaccianoci è stata originariamente scritta quasi due secoli fa, nel 1816, dall'autore tedesco ETA Hoffman ed è stata successivamente adattata dallo scrittore francese Alexandre Dumas nel 1847. Da questo adattamento, il compositore russo Pyotr Ilyich Tchaikovsky e il coreografo Lev Ivanov hanno creato il balletto “lo Schiaccianoci” rappresentato per la prima volta a San Pietroburgo nel 1892 e da allora diventato un classico del periodo natalizio in tutto il mondo.

Anche questa nuova produzione ha le fantastiche scenografie di uno dei principali set designer australiani, Eamon D'Arcy e I sontuosi costumi di Elena Predvodeteleva, famosa creatrice russa di costumi per il teatro, il cinema e circo.

 

Come spiega Tony Mercer: "La danza su ghiaccio è una forma d’arte che si presta magnificamente a questo racconto. Non solo la storia include alcune romantici 'adagi' con prese e salti, ma l’esotico divertissement proveniente da Spagna, Cina, Arabia, Russia ed Egitto permette di inserire nelle coreografie anche acrobazie, voli, fuoco e magia.”

 

LA MAGIA DEL PATTINAGGIO SU GHIACCIO SUL PALCOSCENICO DI UN TEATRO

 

Per l’arrivo di The Imperial Ice Stars a Milano, si trasformerà il palcoscenico del Teatro degli Arcimboldi in una grande pista di pattinaggio su ghiaccio. Un evento che sarà parte del sorprendente spettacolo de “Lo Schiaccianoci On Ice”.

 

Trasformare il palco di un teatro in una temporanea pista ghiacciata non è un compito così semplice!

Deve essere rispettata una tabella di lavoro rigorosa in modo che la pista sia pronta in tempo per l’orario delle prove alle ore 17.00.

Il lavoro inizia due giorni prima del debutto dello spettacolo alle ore 7.00 del mattino, quando i tecnici arrivano in teatro e iniziano lo scarico di due tir di 14 mt. con l’aiuto di 18 tecnici locali. I tir non trasportano solo la pista di pattinaggio, ma anche le attrezzature, i costumi, le scenografie, l’impianto audio e luci.

Il lavoro di allestimento della pista inizia con la realizzazione della base e dei bordi che sono fatti di legno impermeabile e compensato rinforzato. Sul palcoscenico del teatro viene costruita una sorta di vassoio della dimensione di 16 mt. x 16 mt. La fase successiva è la più delicata: vanno posti 15 km di tubature all’interno dello spazio e collegati ai collettori che sono poi distribuiti attraverso la base del vassoio e fissati. E’ importante che la distribuzione delle tubature sia estremamente precisa perché, in caso contrario, delle sezioni della pista non si congeleranno.

Dopo aver completato il lavoro sul palcoscenico, i collettori vanno collegati alle unità di refrigerazione esterne al teatro e si comincia a riempire il sistema con una miscela di glicole (antigelo) e acqua.

Una volta che questa miscela inizia a circolare nei tubi la temperatura viene abbassata a -15 gradi. Per velocizzare il processo saranno prima poste 4 tonnellate di granella di ghiaccio, che faranno da base.

Sopra a tale base fredda sarà dunque sparsa la miscela che verrà ghiacciato. Si raggiunge questo punto intorno alle 18.00 del giorno precedente allo spettacolo.

Per tutta la notte e per tutto il giorno successivo (giorno di spettacolo) la pista viene spruzzata ogni 15 minuti fino ad ottenere circa 7 centimetri di spessore che pesa 14 tonnellate. Si arriva così alle ore 15.00 del pomeriggio di spettacolo quando inizia la fase finale di preparazione della pista per ottenere una superficie completamente liscia per le prove e lo show, dopo solo 34 ore dall’inizio dell’allestimento.

La temperatura della superficie è costantemente monitorata giorno e notte per tutto il periodo di permanenza in teatro. Inoltre, sia durante l’intervallo che dopo ogni replica dello show, con acqua calda viene sciolto un primo strato di ghiaccio per poterlo ricreare assolutamente liscio: ciò è fondamentale per permettere ai ballerini di esibirsi nelle loro evoluzioni, salti e piroette strepitose.

 



NOTE

 

 

Teatro Arcimboldi Web Site 2017 All Rights Reserved | COOKIE | CREDITS