TEATRO ARCIMBOLDI
La stagione
PROGRAMMA
 

Complexions è concepito con l’intento di raggruppare artisti di diversa provenienza a testimonianza della loro singolarità di cultura, razza, taglia e vissuto. La sua missione è riflettere e condividere l’intensità, la libertà e l’energia del nostro tempo coniugando sistemi di comunicazione della rappresentazione assai diversi tra di loro: film, televisione, improvvisazione, moda, fotografia, poesia, teatro, danza metropolitana di strada e cultura pop. Questi elementi raggruppati tra di loro costituiscono un messaggio in grado di coinvolgere la personalità di ciascun ballerino e l’energia collettiva del pubblico (non c’è alcuna “quarta parete” a Complexions). Questi danzatori rappresentano un microcosmo dell’unità globale e la loro missione artistica è la riflessione ed il commento sugli sbocchi politici, sociali ed emotivi che attengono non solo alla propria generazione ma anche a tutte le altre in una voce senza tempo e universale.


Dwight Rhoden e Desmond Richardson - definiti dal giornalista Toni Tobias del New York Magazine come “due dei più grandi ballerini che siano mai emersi dal mondo di Alvin Ailey” - condividono un atteggiamento di grande ammirazione nei confronti della diversità e delle varie culture attraverso la danza. Il loro concetto: riunire molti artisti di diverse discipline nella stessa stanza e far sì che la loro interazione sia l'impulso verso una creatività innovativa. L'elemento fondamentale di questo processo creativo è la crescita artistica e spirituale dei singoli individui. E il risultato è la creazione nel 1994 di una vera e propria compagnia di danza: Complexions - A Concept of Dance. Il loro debutto al Symphony Space di New York è stato trionfale con tre serate esaurite. La Compagnia ha ricevuto critiche entusiastiche per l'alta qualità artistica e originalità. “Complexions è un microcosmo dei migliori talenti del mondo della danza di oggi” (Attitudes Magazine).

La Compagnia ha sempre cercato di distinguersi per la sue coreografie d'avanguardia su musiche piuttosto originali pur sempre muovendosi nell'ambito della danza classica. Ispirati dalla situazione politica e sociale, i Complexions hanno sempre rivolto la loro attenzione alla condizione umana e all'esplorazione di tutta la gamma delle emozioni umane. Complexions è simbolo ed espressione dell’amore per la diversità in tutta la sua bellezza e del continuo spingersi al di là dei propri limiti.

Dopo aver riscosso grandi successi in occasione della prima assoluta a New York nel 1994, Complexions ha intrapreso una lunghissima tournée che oltre negli Stati Uniti li ha portati in Australia e in Europa. Il pubblico e la critica sono rimasti attratti ed affascinati dall’approccio artistico vivace e diretto di Complexions, tanto che gli spettacoli continuano a richiamare un pubblico sempre maggiore nei teatri di tutto il mondo. La seconda stagione della Compagnia è stata coronata dai grandi successi riscossi con spettacoli da tutto esaurito al Lincoln Centre’s Alice Truly Hall, dove è stata eseguita la prima di Global Warming. Il ricchissimo calendario della stagione 1997/98 includeva spettacoli negli Stati Uniti, Asia Europa e Sud America. Quella stagione si aprì vedendo il tutto esaurito e le recensioni entusiastiche della critica per gli spettacoli presentati in gennaio al Joyce Theater. Fra le varie prime vi erano Gravel e Cake. La stagione si chiudeva con la prima assoluta di Inkblot al Brooklin Academy of Music, Majestic Theater.

La Compagnia è stata anche invitata nei più grandi Festival di danza europei tra cui l'Isle de Dance Festival di Parigi (1998), alla Maison de La Dance di Lione (1999), all'Holland Dance Festival (1999), allo Steps International Dance Festival in Svizzera (2000) e al Dance Festival of Canary Islands in Spagna.


NOTE

Per la rassegna di danza è disponibile uno speciale carnet per un minimo di tre balletti e un massimo di sette, al prezzo di 10,00 € a spettacolo.
I carnet possono essere acquistati presso il botteghino del Teatro degli Arcimboldi e il botteghino del teatro Dal Verme.

Teatro Arcimboldi Web Site 2017 All Rights Reserved | COOKIE | CREDITS